La Società

/La Società
La Società2019-01-21T16:25:04+00:00

Messaggio del Presidente

Caro collega,
le recenti elezioni del nuovo direttivo della SICOP mi hanno conferito l’onore e l’onere di rappresentare la Società come Presidente, compito arduo che ha lo scopo di proseguire il cammino brillantemente segnato dai miei predecessori. La SICOP raggiungerà il prossimo anno i 20 anni dalla sua fondazione e il percorso di questo lungo periodo è stato caratterizzato dalle numerose difficoltà che una società indirizzata al privato ha dovuto affrontare nel tentativo di imporsi nella sanità pubblica. E’storia relativamente recente quella che vede, con alcune differenze tra regione e regione, il nascere e il crescere di strutture private divenute eccellenze riconosciute nel mondo sanitario nazionale ed internazionale.

Quella che alla nascita della nostra Società sembrava una contrapposizione tra privato e pubblico è andata man mano assottigliandosi laddove diveniva sempre più stretta la collaborazione tra i due campi. Le strutture private accreditate sono oggi parte integrante del Sistema Sanitario Nazionale e sottoposte a continue verifiche di qualità e di efficienza.
Nel tempo abbiamo assistito al fenomeno che mi piace chiamare dell’emigrazione interna ovvero di quel particolare aspetto che ha portato molti colleghi, nella fattispecie chirurghi, a lasciare anticipatamente il posto pubblico, ospedaliero od universitario come ha fatto il sottoscritto, per una collocazione professionale in strutture private confidando in migliori possibilità di crescita individuale. Non è questa l’occasione per sottolineare le differenze esistenti tra struttura e struttura e tra regione e regione, ma bisogna ricordare che complessivamente il contributo del privato non è affatto marginale rappresentando circa il 30 % della sanità italiana, ruolo dignitoso e di tutto rispetto.
In questi 20 anni abbiamo assistito ad una progressiva ed importante crescita della nostra attività scientifica che si è dimostrata complemento indispensabile alla nostra qualificazione professionale per troppo tempo considerata dai chirurghi “emigrati “nel privato solo occasione di ipotetici maggiori guadagni.

Il costante impegno nell’aggiornamento tecnologico, l’inserimento di diritto e di competenza nelle riunioni scientifiche congressuali, la collaborazione con istituti universitari, la partecipazione a programmi di formazione nelle scuole di
specializzazione della chirurgia generale o specialistica sono tutti elementi del giusto e meritato riconoscimento di una qualificata professionalità.
Con nostra grande soddisfazione la SICOP è stata recentemente accreditata dal Ministero della Sanità come società scientifica inserita, insieme a poche altre chirurgiche, nell’elenco di quelle destinate alla produzione delle linee guida secondo i dettami della legge Gelli.
Questo mi offre lo spunto per accennare a quali potrebbero essere i nostri futuri obiettivi ricordando sempre che l’ulteriore crescita della SICOP è strettamente dipendente dal numero dei soci che credono in questa società e che intendono partecipare attivamente alla realizzazione e al successo degli eventi futuri.
A questo scopo intendiamo consolidare il rapporto con l’AIOP che rappresenta la maggiore associazione nazionale per l’ospedalità privata. Abbiamo già impostato un progetto comune che prevede la nostra fattiva presenza nell’ambito delle loro attività : produzione di articoli scientifici da pubblicare periodicamente sul giornale settimanale AIOP on line , l’inserimento nel mensile cartaceo di nostre comunicazioni societarie comprese quelle di ricerca – offerta di collaborazione professionale , la creazione di gruppo AIOP –SICOP giovani, il censimento nazionale delle strutture chirurgiche afferenti AIOP, la partecipazione a nuove iniziative scientifiche, l’organizzazione di una sessione su politica sanitaria privata affidata all’AIOP inserita nel nostro congresso nazionale a Genova del prossimo giugno, lo sviluppo di un progetto comune a scopo umanitario per offrire formazione, assistenza e supporto telematico alle strutture chirurgiche in paesi disagiati.
Il nostro sito WEB, ancora “work in progress”, sarà l’occasione per i soci di pubblicare esperienze e video della loro attività chirurgica proponendolo inoltre come sito di scambio e di formazione.
Ulteriore proponimento al quale tengo particolarmente e con me tutto il Consiglio Direttivo è quello della formazione e dell’aggiornamento professionale. Saranno particolarmente coinvolti in questo programma i delegati regionali ai quali sarà affidato il compito di organizzare tali eventi, completamente gratuiti per i soci, nei quali argomenti monotematici saranno sviluppati anche solo in workshop di breve durata e di facile accesso.

A fronte della quota annuale stabilita in 60 euro, 30 euro per under 35 e over 70, sarà possibile per i soci partecipare a tutte le nostre iniziative come membri effettivi della SICOP e non ultima la partecipazione gratuita a congressi di altre società che notoriamente talvolta hanno un prezzo di iscrizione notevolmente
maggiore. Per i soci inoltre sono offerte polizze assicurative per la responsabilità professionale con primaria compagnia a condizioni e premi di assoluta convenienza.
Oltre agli eventi regionali in via di definizione il prossimo appuntamento nazionale al quale siete tutti invitati a partecipare sarà a Genova il 27 e 28 giugno 2019. Sarà articolato in due giornate: la prima polisocietaria con 15 società chirurgiche partecipanti e la seconda dedicata al nostro congresso nazionale SICOP. Come leggerete a breve in una prossima newsletter che sarà inviata a tutti i soci, il programma è particolarmente ricco ed interessante ed è esteso per la prima volta ad altre specialità chirurgiche come la toracica, la vascolare e la neonata nefrologiachirurgica.
La nostra insostituibile Eleonora, pasqualini@aristea.com; sicop@aristea.com, della Segreteria SICOP è a disposizione per qualsiasi ulteriore necessità e chiarimenti.

Buon lavoro

Il Presidente SICOP
Dott. Piero Narilli